MOME


Sabato 18 e domenica 19 Febbraio 2012, dalle 18 alle 24
c/o progetto di riciclaggio urbano, Scalo San Donato Via Larga 49, Bologna. Ingresso libero.

Quando la crisi distrugge le aziende, ci si riscopre artigiani…

L’Associazione Planimetrie Culturali, con il Patrocinio del Quartiere San Donato di Bologna,
propone due giorni di mostra/mercato per riscoprire oggetti, abbigliamento, prodotti erboristici, arredo-design, accessori, cibo; il tutto auto prodotto e/o riciclato. Contro la demonizzazione del posto fisso, il rilancio del lavoro artigianale: un artigiano è un artigiano per sempre e, non si annoia mai.

Live Concert Domenica 19 > HONOLULU SWING:

Neter Calafati : Chitarra Solista

Lorenzo Vuolo & Carlo Montanari : Chitarre Ritmiche

Emiliano Bozzi : Contrabbasso

Gabriele Merli : Saxofono

Gli Honolulu Swing nascono dall’incontro tra musicisti accomunati dalla passione per la musica Manouche, detta anche Gipsy Jazz.

Il termine Manouche è l’autonimo con cui si definiscono le popolazioni romanì presenti nel nord Europa (Francia, Belgio ,Germania), ma ha iniziato a definire un vero e proprio genere musicale da quando negli anni ’30 un manouche di nome Django Reinhardt, con il suo Le Quintette du Hot Club de France, mescolando le tradizioni musicali della sua gente con i primi echi della musica afroamericana diede vita a quello che è considerato il primo jazz europeo. Una musica caratterizzata dal virtuosismo delle improvvisazioni degli strumenti solisti, in origine chitarra e violino, e da una solida sezione ritmica (la pompe) di due chitarre e contrabbasso.

Gli Honolulu Swing riprendono la formazione tipica del quintetto inserendo il saxofono soprano al posto del più classico violino contaminando quindi il genere musicale tradizionale con delle sonorità più moderne. Il gruppo propone una serie di brani classici appartenenti al repertorio di Django e dei più famosi chitarristi manouche oltre ad alcune composizioni originali. A breve l’uscita del loro primo album registrato allo studio Bunker di Rubiera con la partecipazione del violinista irlandese Column Petit.

durante la giornata si potranno apprezzare oggetti autoprodotti e riciclati: Mostra/Mercato di Oggetti Artigianali

L’OCCHIO DEL BAOBAB – Prodotti erboristici autoprodotti, creme, pomate curative, saponi, lozioni, con ingredienti base acquistati in cooperative di donne africane.

more info

ENZA FIORE – ”Cappelli, creati dalla passione per i tessuti e la ricerca dei colori, studio di forme e fantasie diverse. Soddisfano l’esigenza di isolare dal freddo e fondono armoniosamente funzionalità ed estetica.”

IL RUSCO FREE ART (Federica) – Creatività e riciclo si fondono per realizzare manufatti unici e ecosostenibili, un progetto in sede in Toscana, presso “IL RUSCO FREE ART” Castel del piano (GR).Cercando di creare un punto di appoggio per chiunque voglia diffondere la propria arte.


more info

> BOTTEGA delle ANOMALIE (Ruscitto Michele) – Produzioni ed installazioni di arredo-design, come oggetti d’illuminazione, specchi, piccoli complementi, etc… fondendo tecniche e materiali vari ed inserendo concezioni di riciclo, naturopatia ed ecologia. Inoltre il laboratorio realizza oggetti originali da indossare per qualsiasi evento ma anche strutture per spettacoli circensi e teatrali.


more info

> CAMOZ (Camilla Morelli) – Recycled Sail Design – un marchio che nasce nel 2009 con l’intento di creare una linea di accessori alternativi di qualità attraverso il riciclo di materiale proveniente dal settore nautico.


more info

ART ‘i’ FIZIO – Artigiano dei metalli, lavora rame ottone e metalli vari trasformandole in accessori e piccole sculture magiche.

> CESARE LISSIDINI – Scritte ironiche, serigrafate su t-shirt. Gli ultimi lavori ‘ironically alcoholic’ sono quelli della serie    CESARUM e GRAPPA E VINCI.

DANILA – Oggetti di uso e bigiotteria in fimo e riciclo stoffe.

ISABELLA – che ci sfiziera’ con la sua cucina piatti naturali, gustosi preparati con amore e passione.

PERRY – Artigiano del cuoio e della pelle… scarpe, cinture, borse e tanto altro

> UTA ZAZA’ (Sara) – Mantelle di riciclo dal cappuccio lungo per streghe e elfi cappelli con foglie di palma, abbigliamento e accessori in pelle.

more info

VIOLA e BEPPE – alla riscoperta di una vita autosufficiente e naturale ci propongono il loro ottimo Seitan fatto da loro con acqua di montagna e farina Bio.

> CANA2S - lettura ed intepretazione dei tarocchi ( Arcani Maggiori )con carte di Avalan x rispondere a domande e dubbi.