Planimetrie Culturali

Questo utente non ha condiviso alcuna informazione biografica

Homepage: http://www.planimetrieculturali.org


Post di Planimetrie Culturali

senza filtro bologna 2014 Gustonudo

Gusto Nudo → Fiera dei Vinaioli Eretici

23, 24 e 25 Marzo 2013  c/o Senza Filtro > Sorting For Different Arts Center, Via Stalingrado 59, Bologna, It.

Con il Patrocinio del Quartiere San Donato, Comune di Bologna

Gusto Nudo Fiera dei Vinaioli Eretici 2013

“La rivoluzione non sarà una pranzo di gala…. E noi ce ne fottiamo della rivoluzione , pranzeremo, ceneremo, inviteremo gli amici, i fratelli e le sorelle da ogni dove, e a chi credeva di giocarci come soldatini di piombo sbatteremo in faccia il nostro ghigno etilico”

Il biologico è business, il naturale è etichetta, il modello di consumo alimentare distintivo dell’Italia migliore è un supermercato fighetto dal nome declinato in una dimensione global sgorbia. La maggior parte delle persone, degli uomini, delle donne, dei bambini è costretta dalla congiuntura economica politica e soprattutto culturale a nutrirsi di polistirolo, a bere riassunti di idrocarburi chiarificati.

Ma tutti, negli spazi del supermercato fighetto di cui sopra, cantano la gloria del prodotto agricolo d’eccellenza. Come in guerra vediamo nella campagna un mondo di salvezza, là c’è le uova, il latte, il maiale, la frutta la verdura …. Tutto sano e salubre, colorato e profumato. Il contadino esiste ancora? Forse, ha nella nostra testa televisizzata il nome di uno stilista o di una rockstar, quando scendono dalla Ferrari, forse non esiste più… Nell’immaginario di noi cittadini esiste il contadino del Mulino Bianco, della Valle degli Orti, del sorso di Romagna…. Poi invece esistono migliaia di ragazzi, ragazze, uomini e donne nati in paesi del sud o dell’est del mondo che si spaccano la schiena nelle campagne della produzione d’eccellenza italica per un pugno di euro…. Se non per pugni in faccia da parte dei loro sfruttatori, Che poi siamo noi ogni volta che addentiamo, sorseggiamo, in ogni maniera deglutiamo un qualsiasi frutto (avvelenato) di una terra in cui dimentichiamo o snobbiamo la nostra dimensione di co‐produttori.

Esistono, ancora non sono abbastanza, uomini e donne che lavorano sulla terra con dignità, amore e rispetto.

Insieme a loro, anche Gusto Nudo sceglie di tenere la posizione, ma non solo, decide di rilanciare di attaccare, di inserirsi in un mercato vampirizzante e di provare a piantare nel cuore di esso un paletto di frassino ben acuminato. Partiamo leggeri, con uno zaino carico di sette anni di esperienza, di una carta di intenti firmata da 47 aziende agricole, con l’entusiasmo che ci viene dal confronto quotidiano con persone, queste si, eccellenti.

Partiamo convinti che non esista alternativa ad una prospettiva di rispetto e amore per la biodiversità a 360 gradi, che il presidio sul territorio non sia abbastanza, che sia necessario rifiutare e combattere qualsiasi compromesso con l’industria chimica che produce veleni e ce li confeziona con carta dorata per lasciarci divertire a scartarli in un Natale di plastica lungo 365 giorni.

Partiamo convinti che debba crescere e svilupparsi un alternativa tra catalizzazione e hardiscountizzazione dei consumi. Che questa alternativa sarà popolare, curiosa, elegante, immediata, conviviale, semplice, colta, libertaria, bella, salubre e divertente.

Non abbiamo, noi, risposte e soluzioni per le mille difficoltà che attanagliano il mondo della produzione in campagna, ma abbiamo la forza e la disponibilità, il tempo e la voglia, la pazienza e l’incoscienza di creare un punto di riferimento per quei produttori e quei co‐produttori e per tutti gli intermediari culturali e commerciali che avranno voglia di danzare insieme a noi. Perché musica e teatro non mancheranno.

gustonudo Bologna 2013

PIEMONTE

Cascina Borgatta, Castello Conti, Carussin, La Viranda, Cascina Tavijn, Valli unite, Tirelli, Spaventapasseri

LOMBARDIA

Ar.pe.pe, Ca del vent, Casacaterina, Cascina Belmonte

LIGURIA

Santacaterina, Le Rocche del Gatto

VENETO

La Biancara, Eris spagnol, Montedallora, Cristoforo Aldrighetti

TRENTINO ALTO ADIGE

Lieselehof

FRIULI

Franco Terpin, Nicolini Giorgio

EMILIA ROMAGNA

Il Palazzo, Dinavolo, La Stoppa, Vigna Cunial, Vigne di San Lorenzo, Casalpriore, Quarticello, Cardinali, Alberto Tedeschi

TOSCANA

Majnoni Guicciardini, Sorelle Palazzi, Il casale, Il cerchio, I Botri di Ghiaccioforte, Monastero dei frati bianchi, Tunia, Canneta

MARCHE

Fiorano, Aurora, La distesa, La marca di San Michele, Vigneti Vallorani

UMBRIA

Marco Merli, Calcabrina, Fattoria mani di luna, Cantina Margò

ABRUZZO

Emanuele Rasicci, Cirelli

LAZIO

Andrea occhipinti

CAMPANIA

Cantinagiardino, Podere Veneri Vecchio

CALABRIA

A vita, L’acino

PUGLIA

Urupia

SICILIA

Azienda Agricola Sacco, Porta del Vento, Boscofalconeria

SARDEGNA

Giovanni Montisci

EXTRA VINO

Agriturismo La fontanina (Toscana)

Forrà pruno (Toscana)

Mauro Musso casa dei tajarin (Piemonte)

Daniele Marziali (Emilia Romagna)

Vallescannese (Abruzzo)

Formaggi Carmen (Piemonte)

Gusto Nudo Bologna 2013

www.gustonudo.net – gusto nudo@gmail.com

www.planimetrieculturali.org


 

capodanno Bologna 2012/2013Senza Filtro - Planimetrie Culturali Bologna

BORN2BURN → MOTEL CONNECTION: PISTI & PIERFUNK DJ SET

MOTEL CONNECTION:  PISTI & PIERFUNK DJ SET

Capodanno Bologna

31/12/2012 dalle ore 23
Senza Filtro, Sorting For Different Arts Center, Via Stalingrado 59, Bologna, It.

capodanno_2012_front

“la Bologna che si Muove” propone una notte di sonorità Differenti nei diversi spazi del Centro Senza Filtro. Partendo dall’Osteria arrivando al Bunker passando dall’ Hangar per visitare la mostra nelle ex docce dei dipendenti della Samputensili. Live e dj set faranno da colonna sonora alla festa Bolognese dedicata interamente all’autofinanziamento del progetto di riciclaggio urbano proposto dalla rete Senza Filtro. Installazioni, performance e video mapping trasformeranno le vecchie officine in una piazza a cielo coperto per una notte DIFFERENTE..!

“Moving Bologna” proposes a night of Different Sound inside the different spaces of Senza Filtro. From the Osteria to the Bunker, passing through the Hangar to visit the exhibition in the ex shower stalls of the Samputensili employees. Live and dj sets will be the soundtrack of the Bologna party entirely dedicated to the self-funding of the project of urban recycling that Senza Filtro network proposes. Installations, performances and video mapping will trasform the old factory into an inside square for a DIFFERENT night..!

Osteria Social: Scalo San Donato dj’s Circus (ore 23:00)

Zeta – Livio – Molla – Mario’s – Bull

Hangar Guest:

MOTEL CONNECTION DJ SET PISTI & PIERFUNK

(ore 1:00) > dj set

Re-connection. In un’ottica di costante ricerca di nuove modalità per vivere e diffondere musica, il duo si propone in una nuova formula di sperimentazione creativa. I dj’s danno vita ad un live-dj-set, che è un vero e proprio laboratorio di ricerca per la preparazione del loro nuovo album. Il sound carico, penetrante e distintivo dei Motel Connection recupera le radici musicali del progetto e si apre a nuove atmosfere internazionali alternative che caratterizzeranno la nuova produzione del gruppo, attesa per il 2013. L’impianto da 30 KW annullerà i difetti acustici delle vecchie officine meccaniche e i bassi attreverseranno i nostri polmoni… Data e musica in esclusiva per la nostra città …
Video Mapping by Manila

Re-connection. Always looking for new ways to live and spread music, the two men band proposes a new formula of creative experimentation. The djs give life to a live-dj-set that is a real research lab for the making of their new album. The charged, penetrating and distinctive sound of Motel Connection gets back to the roots of the project and opens to new international atmospheres that will characterize their new production, due in 2013. The 30 KW sound system will nullify the glitsches of the old mechanic factory and the subwoofers will go through our lungs… An exclusive gig for our city…

Queer Bunker: (ore 2:00) by SPaCe > DJ TZAZIKY & CRACK / SK▲L▲ ∑R∑$$OS – Milano/Parigi > progetto musicale italofrancese che si manifesta anche in forma di djset fra elettronica, screw e new dance. DJ S/HE (TOMBOYS DON’T CRY - Milano > dj/musicista, la sua ricerca si sviluppa nell’ambito della musica elettronica districandosi tra techno industrial, minimal e synthwave. Director Sound, Fuoricampo Lesbian Group.

LGBTQ BUNKER by SPaCe

DJ TZAZIKY & CRACK / SK▲L▲ ∑R∑$$OS – Milano/Parigi

Progetto musicale italo-francese che si manifesta anche in forma di djset fra elettronica, screw e new dance.

DJ S/HE (TOMBOYS DON’T CRY) – Milano

elettronica – techno industrial – minimal – synthwave.

DJ GOCCIA – Bologna

elettronica

DJ LOVERCOMA –Bologna

electrohouse – breaks

VI ASPETTIAMO IL 31 > dalle 22.30 nel nostro SPaCe salotto permanente sul cinema lesbico e le arti contemporanee con lezproiezioni no stop e dalle ore 2:00 si apre il nuovo anno danzando.


PsyTrance Room: Guest ZEN MECHANICS (ore 3:00) > is the Psychedelic Trance outfit of Wouter Thomassen, born and raised in Holland, but currently dividing residency between the lush subtropical Byron Bay, Australia and his homeland. Etichetta Neurobiotic, Iboga,  Director Sound, Psyconauti Tribe.

Live:

★ ZEN MECHANICS (Sourcecode rec.) NL

★ ILAI (24/7 rec.) IT

DJs:

ZEN MECHANICS djset ! (Sourcecode rec.)

MATTE (Psyconauti Tribe)

HIPPO (Psyconauti Tribe)

FEEL (Psyconauti Tribe)

ELIA (Psyconauti Tribe/Sonesta rec.)

MIK3L (Digital Shiva Power/Belive)

CIVA vs. SPEC3 (Evolution/Monkeysexesplosion)

ANCH (IM – TUA)

SIR (Different reality)

LESO (Nutria Dance rec.)

Deco: NEURO-SYS LAB. New “Senza Filtro” Concept

lesbian group

OFFICIAL PAGE
evento FACEBOOK


 

banda roncati 24 nov

Inaugura SPaCe e la Banda Roncati ne fà 20

20 Anni di Banda Roncati
+
inaugurazione SPaCe

Sabato 24 novembre ore 22,30, Senza Filtro, Via Stalingrado 59, Bologna, It.
ingresso libero riservato ai soci.

la Bologna che si Move“, come viene definita la rete Associativa nata nello spazio abbandonato dell’ex Samputensili, allarga la maglia. Questa volta sono le Fuoricampo a rendere ufficiale il loro contributo al progetto di Bonifica Culturale in atto al Quartiere San Donato di Bologna.

SPaCe è un salotto permanente sul cinema lesbico e le arti contemporanee. SPaCe sarà l’ufficio festival di Some Prefer Cake -  Bologna Lesbian Film Festival. Da qui il nome :-)

SPaCe è la sede di Fuoricampo, officina di studi, arte e politica lesbica. (http://www.facebook.com/fuoricampo)

Uno spazio di presentazioni di libri, incontri, dibattiti, laboratori, esposizioni d’arte. Un salotto dove poter leggere un libro, vedere un film, gustare un thè, una tisana, un caffè, fare chiacchiere. SpaCe è all’interno di Senza Filtro – Centro di smistamento per le arti differenti. Vi aspettiamo per un brindisi con buffet dalle ore 19 di sabato 24 Novembre in Via Stalingrado, 59 Bologna.


a seguire…

Concerto della Banda Roncati (featuring Stefano Zorzanello, Edoardo Marraffa, Lullo Mosso, Olivia Bignardi),  festa con Banda e dj.

La Banda Roncati ne fa 20 e festeggia con un concerto (quasi) serio

banda-roncati-24-nov

Sabato 24 novembre la banda più “informale” che abbia mai calcato le piazze d’Italia (e non solo) regala alla città di Bologna un concerto e una festa per celebrare i suoi vent’anni. A ospitare l’allegro disordine che la Roncati porta con sé (o da cui è attratta; ma è nato prima l’uovo o la gallina?) lo spazio “Senza Filtro”, in via Stalingrado 59. Con un piccolo contributo d’ingresso (2 euro per la tessera giornaliera, 10 per quella annuale) è possibile entrare fin dall’ora di cena (dalle 20) per gustare i prodotti della cucina, a prezzi popolari, nell’attesa che la Banda inizi a suonare.

Già, perché per la prima volta nella sua storia la Banda si esibirà in un vero e proprio concerto, in programma dalle 22, eseguendo alcuni brani preparati ad hoc per l’occasione. A coadiuvare la performance altri musicisti -Stefano Zorzanello, Edoardo Marraffa, Olivia Bignardi e Lullo Mosso- che dirigeranno arrangiamenti di loro elaborazione, presi dai repertori più disparati. Inoltre, ad assicurare il groove (nel caso ce ne fosse bisogno) la sezione ritmica composta da Lullo Mosso al basso elettrico e Gaetano di Giacinto alla batteria. Per l’occasione si riuniranno anche numerosi bandisti della prima ora, per riprendere e rivoltare come un calzino tutto il repertorio accumulato in questi vent’anni di attività ininterrotta e chiassosa.

La serata proseguirà anche quando la Banda resterà senza fiato, grazie ai dischi dei deejay Zeta, Bulletti e Bettinja, per continuare a oltranza finché le gambe reggeranno con musica tribolfunk, happypawamusic’n'balckanbeats, rock’n'roll, samba’n'cumbiatropical e sambadjango raggatime electroelegante.  Ma non è una festa se non c’è la sorpresa. Durante il pomeriggio succederà qualcosa di insolito in uno spazio pubblico del centro cittadino. Non possiamo dire di più in proposito, se non di tenere gli occhi (e le orecchie) aperti durante la giornata.

>>>>>>>>>>>>>>>>

Osteria aperta dalle 19,30 per degustazioni tipiche.


 

pet_conspiracy

Pet Conspiracy → Live Concert

Pet Conspiracy
Electro-Rock Live Concert

Venerdì 30 Novembre, Via Stalingrado 59, Bologna, Italy

Senza Filtro ospita la data Italiana dei Pet Conspiracy

HUZI programming and guitar

EDO drums and guitar

FIONA vocals and video

MARY vocals and DJ

Il concerto che ha entusiasmato il pubblico dell’Expo di Shanghai. La band internazionale è composta da due ragazzi cinese e due italiani.  La loro base è Pechino, ma si esibiscono sia in Cina che in Europa con la loro musica elettro-rock.

Europa Tour dal 15 al 30 novembre:

2012/11/15 Helsinki (Finland), Kuudes Linja

2012/11/16 Tampere (Finland), Klubi

2012/11/17 Tallinn (Estonia), Kino Soprus

2012/11/21 Copenhagen (Denmark), Rust

2012/11/24 Zurich (Swiss), Pupup

2012/11/25 Basel (Swiss), FAKT

2012/11/27 Bern (Swiss), Rossli

2012/11/28 Geneve (Swiss), Motel Campo

2012/11/29 Madrid (Spain), Club Taboo

2012/11/30 Bologna (Italy), Senza Filtro

Pet Conspiracy «We are Pet Conspiracy. We are from China, but we don’t eat dogs», scrivono sul loro myspace. Hanno suonato anche in Europa, Barcellona, Berlino, Colonia e Budapest e secondo alcune riviste musicali locali, sono il gruppo da tenere d’occhio in questo momento. Electro rock, electro crash band, con richiami costanti e quasi inconfondibili in uno stile proprio, caratterizzato da una presenza scenica che rappresenta un mix tra punk e sfilata di moda bizzarra, nel tentativo di detournare il trendy offerto dal fashion made in Cina. Non a caso le loro prove consistono più nell’organizzare le scenografie per gli spettacoli, piuttosto che suonare. A fare quello sono bravi, tutti, con un passato sperso tra gruppi e giornate intere a strimpellare. (ore 22:30)

Re-TROS Band Formata nel 2003 dal cantante / chitarrista Dong Hua, il cantante / bassista e il batterista Min Liu Hui Ma, Re-TROS divenne ben presto una band frizzante a Pechino, Cina. Re-TROS, si vedono come un ritorno a una autenticità perduta, vuole abbracciare i valori di base della passata post-punk dell’epoca. Una volta che si prende il primo sorso di Re-TROS musica, lo troverete facilmente si sono ispirati ai post-punk degli anni ’70 antenati come Bauhaus, Joy Division e Gang of Four. La loro musica è un rinnovamento del post-punk, che ha ripreso con i sintetizzatori e melodie suggestive. Il loro EP di debutto Cut Off! è stato rilasciato nel novembre 2005 ed è stato sorprendentemente sostenuto da Brian Eno. Brian Eno ha partecipato a tre canzoni di sintesi durante la sua visita a Pechino. Vuoi vedere la reazione chimica tra Re-TROS e Brian Eno? Provate il singolo A Death-Song Bed in seno al PE Cut Off!.  Giocando spesso in tutto il paese, Re-TROS ha ottenuto un grande apprezzamento da parte del pubblico. Dopo aver sostenuto il tour del loro compagno Noi stessi Pechino Beside Me e The International Noise Conspiracy dalla Svezia nel 2004, hanno avuto il loro primo tour in 11 città di tutto il paese lo scorso novembre. (ore 21)

Ingresso libero, Centro Artistico soggetto a tesseramento

/ info@planimetrieculturali.org / 3471321000


 

Gusto Nudo Bologna 2013

→ AMBO

Associazione Tilt e Gruppo VVVB aprono le porte presso il nuovo Centro Artistico Bolognese Senza Filtro.
Sabato 17 Novembre 2012 dalle 17:00 presso Senza Filtro > Sorting For Different Arts Center, Via Stalingrado 59, Bologna, Italy.

→ AMBO

con il Patrocinio del Quartiere San Donato, Comune di Bologna

Sabato 17/11, alle 17:11, inaugura ufficialmente SPAZIO TILT!

SPAZIO TILT! e’ un luogo di ritrovo per grandi e piccini, appassionati, simpatizzanti e semplici curiosi di giochi a moneta, flipper, giochi meccanici…. Aperto in giorni ed orari fissi, SPAZIO TILT! e’ la showroom della collezione della Associazione Tilt! Una selezione di apparecchi dal 1880 al 2001 sara’ sempre disponibile e giocabile, insieme a foto, video, poster, documentari..
More info

→ → → → → → → → → → →

ore 18:00 → All’interno del più ampio progetto di “bonifica culturale” di Senza Filtro, VVVB inaugura il suo spazio espositivo dedicandogli tre sguardi diversi. Trovare uno spazio, viverlo, farlo proprio, togliere ogni forma superflua per arrivare al necessario in cui l’arte trova la sua pura espressione, questo è ciò che VVVB progetta e che gli artisti in mostra ricercano e propongono. Progetto di Laura Guerinoni , Leonardo Rinaldi e Luciano Sestito.
More info

Buffet a ingresso libero, riservato ai soci PlaQ. (tessera annuale 10 euro, giornaliera 2 euro).


 

Drunken Butterfly

Drunken Butterfly → Live Concert

Drunken Butterfly   Live Concert

10 Novembre 2012, ore 22:30, Senza Filtro (Sorting For Different Arts Center), Via Stalingrado 59, Bologna, It.

Ingresso 3 euro, circolo soggetto a tesseramento.

Ass. Planimetrie Culturali e Irma Record, presentano i Drunken Butterfly

drunken_butterfly-w

Fabrizio Baioni: batteria, percussioni
Giorgio Baioni: basso, sintetizzatore
Lorenzo Castiglioni: voce, chitarra, sintetizzatore

Semifinalisti a Rock Targato Italia del 2000 e vincitori ad Arezzo Wave del 2001 come gruppo rappresentante le Marche, pubblicano il primo album, Pornocoma nel 2002 per la Fridge Records.
L’album viene recensito positivamente dalle principali testate giornalistiche di settore, dai più importanti siti web musicali, e riceve la nomination per il premioFuori dal Mucchio (concorso realizzato dal mensile Il Mucchio in collaborazione con il M.E.I. e dedicato al miglior album d’esordio).
Nel 2004 hanno l’occasione di aprire i concerti del tour estivo dei Gang, una delle più importanti band della scena combat rock militante, fondata dai fratelli Marino eSandro Severini.Partecipano alla compilation del sito web Musicboom bOOmsong for Velvet, dedicata ai Velvet Underground. Il brano scelto è Who loves the sun.
Nel corso del 2005 Lorenzo Castiglioni compone e registra, presso lo studio di Paolo F. Bragaglia, i brani per il nuovo album Aporia. Durante il 2006 la promozione del disco ha ancora una volta ottimi risultati. Nello stesso anno i Drunken Butterfly compongono venti brani per Unusual Library, l’iniziativa editoriale Fridge RecordsGoodfellas che riguarda un data base on line contenente musiche composte appositamente per realizzazioni audiovisive, documentari, filmati industriali, corti e presentazioni.
Durante il 2007 i Drunken Butterfly registrano il loro terzo album Maggio Giardinaio. Il cd viene pubblicato alla fine di Aprile 2008 dall’etichetta Seahorse Recordings. L’album contiene il brano Polvere su polvere nel quale si rinnova il sodalizio con i Gang, special guests Marino alla voce e Sandro alla chitarra.
Il 29 Maggio 2008, su richiesta dell’A.R.C.I. Provinciale di Macerata e nell’ambito della rassegna omaggio al cinema muto MutoMaggio, i Drunken Butterfly sonorizzano dal vivo la pellicola L’ultima risata di W. F. Murnau (Germania, 1924). Grazie al successo dell’evento, i Drunken Butterfly decidono di riproporre lo spettacolo in tour per l’Italia e di pubblicare un nuovo album con le musiche appositamente composte per la sonorizzazione del film.
L’Ultima Risata, il loro quarto album, composto da 13 tracce, esce il 25 Maggio 2010 per l’etichetta bolognese Irma Records. Segue un lungo tour di sonorizzazione fino alla fine del 2011, che tocca le principali città d’Italia e, per la prima volta, l’Austria.
Dall’inizio del 2012 i Drunken Butterfly sono impegnati nella scrittura del nuovo album Epsilon, per il quale è prevista l’uscita in Autunno, sempre per Irma Records.

UFFICIO STAMPA e PROMOZIONE
BOOKING
Logo Ass. Planimetrie Culturali


 

TSK-Foto

Three Second Kiss → Live Concert

Three Second Kiss → Live Concert

15 Dicembre 2012, Senza Filro (Sorting For Different Arts Center), Via Stalingrado 59, Bologna, It.
Ingresso 3 euro, circolo soggetto a tesseramento.

Massimo Mosca - bass & vocals
Sacha Tilotta - drums
Sergio Carlini – guitar

Tree Second Kiss_senza_filtro_bologna
TSK – the story so far: 1996 – 2012 : Nati a Bologna, primo lavoro nel 1996, 6 dischi all’attivo, 2 dischi registrati con Steve Albini (Music out of Music nel 2003 e Long Distance nel 2008) ed uno con Ian Burgess (produttore a suo tempo di band come Jawbox e Cows), 3 tour negli Stati Uniti – di cui uno con June of 44 nel 2000 ed uno con Shellac nel 2009 – prima band italiana a parteci- pare nel 2002 al prestigioso ATP UK festival, in cartellone con Bonnie Prince Billy, Wire, Shellac, Breeders, Smog, Shannon Wright e tanti altri.

I dischi dei TSK sono stati distribuiti in Europa dalla Southern records (con il lavoro Everyday Everyman – Wide rec. nel 1998) e successivamente in USA dalla Dischord rec. di Washington DC (con il disco Focal Point – Slowdime rec. nel 1999 e Music out of Music nel 2003). I Three Second Kiss sono inoltre stati invitati a partecipare, ancora una volta, all’edizione 2012 dell’ALL TOMORROW’S PARTIES UK (nov/dic 2012 – The Nightmare Before Christmas), insieme a band come Neurosis, Melt Banana, Wire, the Ex e tanti alri. Oggi i TSK sono felicemente accasati con la label francese Africantape, con cui hanno fatto uscire nel 2008 il disco Long Distance e per cui è appena uscito il nuovissimo Tastyville. C’è altra strada da fare. Mai voltarsi indietro.
info@planimetrieculturali.org


 

Uzeda live

Uzeda → Live Concert

Uzeda  Live Concert

Sabato 8 Dicembre 2012, ore 22:00, Senza Filtro (Sorting For Different Arts Center), Via Stalingrado 59, Bologna, It.

Ingresso 5 euro, circolo soggetto a tesseramento.

uzeda-live

Gli Uzeda sono una noise rock band proveniente da Catania. Formazione Attuale:  Giovanna Cacciola (voce), Agostino Tilotta (chitarra), Raffaele Gulisano (basso),  Davide Oliveri (batteria)

BIOGRAFIA

Uzeda nascono come band a Catania nel 1987. Inizialmente formato da 5 elementi, il gruppo esordisce su A.V.Arts, etichetta indipendente romana , per la quale incide due dischi:

- Out of colours 1991 ,registrato da Salvo Cantone, e mixato da Kenny McDonald a Catania.

- Waters (A.V.Arts 1993).registrato e mixato a Catania da Steve Albini,raggiunge il 10°posto nella classifica indipendenti , pubblicata da Melody Maker .

Nell’estate del 1994 il gruppo registra una prima Peel Session negli studi BBC a Londra per il programma di John Peel, compianta icona del giornalismo musicale mondiale. Una seconda Peel Session viene realizzata nell’ Autunno dello stesso anno, su pubblico invito a Uzeda fatto da John Peel ai microfoni di BBC-Radio One durante il suo programma. Lo stesso John Peel ,fara’ pubblicare su Strange Fruit records la prima session, di Uzeda contenente 3 brani da “Waters” e 3 inediti.. (Strange Fruit/BBC e’ lo stesso catalogo che conserva le stellari Peel Sessions di Jimi Hendrix ,Led Zeppelin,David Bowie,Pink Floyd,Siouxsie,Bauhaus,Syd Barrett, BigBlack, Birthday Party,etc.etc.) Nello stesso anno la band ,ridotto l’organico a quattro elementi, inizia la collaborazione con la discografica americana Touch and Go . Esce l’ep “4″, bandiera del nuovo suono Uzeda, registrato in Francia da Steve Albini . Nel 1998 Touch & Go pubblica l’album “Different Section Wires”, sempre con Albini al mixer. L’intensa attivita’ “live” di Uzeda conta oltre 1900 concerti tra Europa e Stati Uniti , con una sola lunga pausa dal 2001 al 2004, durante la quale i quattro componenti hanno vissuto esperienze artistiche differenti e separate.
Nell’Aprile 2004 gli Uzeda volano all’”All Tomorrow’s Parties” Festival in Inghilterra, invitati dagli americani Shellac a condividere il palco del Festival e delle altre date europee, comprendenti,  Londra, Parigi, Groningen, Amsterdam, Bruxelles. Nei due anni seguenti, ancora concerti e tours,alternati a prove estenuanti per arrivare alla registrazione del nuovo disco avvenuta nell’ Aprile 2006 a Senigallia (RedHouseRec,) con Steve Albini al mixer.
Touch and Go pubblica “Stella” nell’ Agosto dello stesso anno , attivando una promozione capillare che annuncia l’uscita del disco e la partecipazione di Uzeda al 25°Anniversario della label ,celebrato in un Festival di 3 giorni a Chicago a fine Agosto. Gli Uzeda volano in USA , promuovono Stella, fanno un lungo tour della east-coast insieme a Shellac, e partecipano al 25° Anniversario della Touch and Go, unici europei, con gli olandesi the Ex, ad esibirsi nella tre giorni che include i nomi prestigiosi del catalogo : .Calexico , Big Black, Girls Against Boys, Shellac, Killdozer, Scratch Acid, Black Heart Procession, Shipping News, etc.etc
Il live di Uzeda rappresenta il punto focale e l’essenza della loro ricerca ; il suono e’ la traduzione coerente della loro scelta artistica, personale ed outsider. motivo per il quale a loro permanenza in studio , fra registrazioni live e missaggi non va’ mai oltre una settimana.. Nuovi brani previsti nel prossimo disco ,sono gia’ parte degli attuali live sets, ancor prima della pubblicazione ufficiale..

Il nuovo tour di Uzeda sara’ a Novembre-Dicembre 2012 con date in Italia-UK-Belgio-Francia e ancora in Italia. Per l’occasione , insieme a WIRE , NEUROSIS, MELT BANANA, THREE SECOND KISS, MONO, SHANNON WRIGHT, THE EX ed altri, parteciparanno al Festival ATP/Night before Christmass/UK curato da Shellac per il loro 20° anniversario .


 

logo Vampires

VAMPires → Una Notte di Elegante Terrore

VAMPires
Una Notte di Elegante Terrore

31 ottobre 2012, Senza Filtro (Sorting For Different Arts Center), Via Stalingrado 59, Bologna, It.

OSTERIA dalle 19
PARTY dalle ore 1
DJ LOV&RCOMA | GOCCIA …work in progress

ORE 20 -24 PROIEZIONI NELLA CHILLOUT ROOM | ISTALLAZIONI
| MUSEO TILT | SALA MASSAGGI

Tutta la serata > TRUCCHERIA per rendervi mostruosamente splendid*

GRADITO DRESS CODE CREEPY

ingresso 7 euro dalle 22, circolo soggetto a tesseramento.


 

Jan Pawel

Jan Pawel → show case

Jan Pawel → show case

Domenica 4 Novembre 2012, h 21:00, Senza Filtro, Via Stalingrado 59, Bologna, It.

Jan Pawel (Juan Pablo Oczkowski) nasce a Maracaibo, Venezuela il 7 maggio 1981

jan-pawel

PlaQ e Hibrido Radio presentano a Bologna lo Show Case di Jan Pawel,  un cantautore che diffonde la propria musica via web in maniera gratuita. Ingresso libero, obbligo tesseramento.

Il disco di Jan Pawel uscito nel 2011, è stato recensito in importanti siti web di distribuzione di musica indipendente in Argentina, Brasile, Messico, Colombia, Spagna e Stati Uniti. In seguito è entrato nella classifica dei primi 10 dischi indipendenti dell’America Latina. Dicono di lui che si tratta di un’artista melodicamente sovversivo e tematicamente inquieto la cui voce profonda sembra dinamite pronta ad esplodere.  Jan Pawel unisce le sonorità acustiche alla musica elettronica e descrive le sue esperienze individuali attraverso testi che descrivono situazioni personali e nello stesso tempo universali.

L’artista stesso stesso dice dei suoi brani: “Nelle mie canzoni non intendo raccontare storie che hanno un inizio, uno sviluppo e una fine. Men che meno ho intenzione di insegnare una morale, sono pessimo nelle questioni che riguardano la moralità. I miei testi sono piuttosto confessionali, parlano di me e di come sento il mondo. Sono frasi sconnesse nate da un’emozione, a volte non riesco a trovarne un senso, lascio che se ne approprino gli ascoltatori, che spesso mi chiedono cosa intendevo con questa o quella canzone, io sorpreso rispondo “Sul serio?”.

Comunque gli assi centrali dei miei brani sono le sfumature che esistono tra amore e odio, demistificando i fallimenti amorosi che ho sperimentato. Adoro la sottile linea che esiste tra la tragedia e la commedia, rido di me stesso. Ho anche provato a scrivere di cose che non hanno molto a che fare con me e nemmeno con la tematica odio / amore, guardando all’esterno storie di altra gente e creare i loro mondi, ma non fa per me, la musica perderebbe tutto quel che ha di intimo poiché i testi conterrebbero falsità.”

http://janpawel.bandcamp.com/