Rigenerazione Urbana – Uso Temporaneo
Associazione PLANIMETRIE CULTURALI
Bologna, Emilia Romagna, 2010

presentazione progetto AIRPARK ex Acquazzurra (pdf)

planimetrie culturali miro architetti

Dove e Perchè:
L’Acquazzura di Bologna è un parco acquatico dismesso situato in via della Fornace, nei pressi dell’aeroporto Marconi.
La nostra proposta è incentrata sul riutilizzo temporaneo di quest’area come parco attrezzato per gli sport da strada.
Il progetto di riuso, compatibile con le strutture già esistenti e limitato concretamente al rimaneggiamento delle stesse, fa parte di un percorso iniziato 8 anni fa da Planimetrie Culturali per rilanciare una nuova politica di gestione delle aree dismesse nel panorama Bolognese con affascinanti prospettive di interesse tanto per la collettività quanto per i privati coinvolti. Innanzitutto il ritorno economico e d’immagine per il gestore dell’attività e gli eventuali sponsor: al prezzo di un piano di interventi di modesta entità si restituirebbe alla città un luogo dimenticato che in virtù del cambio d’uso apparirebbe però totalmente nuovo. L’originalità intrinseca dell’iniziativa genererebbe inevitabilmente curiosità e ritorno mediatico, che combinati al periodo di esercizio e al target giovane del servizio offerto darebbe forti garanzie sulla credibilità commerciale dell’operazione. Oltre a ciò, ponendo l’area in questione temporaneamente sotto ai riflettori ne verrebbe rivelato al grande pubblico il potenziale e di conseguenza l’appetibilità economica anche in vista di futuri e più definitivi progetti di riqualificazione. Da ultimo la filosofia stessa del piano di utilizzo temporaneo: invece di abbandonare al deterioramento (con tutto ciò che ne consegue)un’area dismessa nell’eterna attesa di investitori interessati a una riqualificazione integrale, si propone qui di riutilizzarla per un breve lasso di tempo, anche solo parzialmente, proprio per mantenere viva la conoscenza della stessa nella popolazione e collaudarne le prospettive di riutilizzo.

Come
Secondo la nostra proposta, come detto, l’area dell’Acquazzurra verrebbe temporaneamente convertita in parco attrezzato per gli sport da strada quali skateboard, pattinaggio street style, street hockey etc. Gli spazi per l’esercizio di tali sport potrebbero poi essere integrati da diverse altre funzioni di corollario fra cui noleggi di materiale tecnico, punti di ristoro, area campeggio, bar e locali notturni all’aperto. La trasformazione dell’area verrebbe ottenuta attraverso interventi limitati, potenzialmente non distruttivi e pienamente reversibili, con ampio impiego di strutture provvisorie e reimpiegabili.

Lo studio miroarchitetti, oltre ad occuparsi dell’aspetto prettamente progettuale, gestirebbe, in collaborazione con l’associazione “Planiemetrie Culturali” (www.planimetrieculturali.org), la coordinazione delle varie parti coinvolte nell’iniziativa: il proprietario dell’area, il Comune di Bologna e il pool di sponsor e promotori.
Comunicazione e Marketing:
-Campagna stampa
-Partnership con testate nazionali-locali
-Affisioni in città e dintorni
-Formule di comunicazione virale tramite social network

Team:
-miroarchitetti
-pincobiz
-Planimetrie Culturali

Possibili sponsor:
-Nike
-Vans
-Quicksilver
-DC
-Volcom
-Red Bull
-Burn
-Lamborghini energy drink
-Circa
-Bastard