Eventi

project-manager-rigenerazione

Project manager per la rigenerazione urbana

Proect manager per la rigenerazione urbana
Demetra Formazione ER, 24 Gennaio 2019, Ravenna

Durante il corso si approfondirà il ruolo della cultura nella lotta al degrado e si apprenderanno i diversi fabbisogni delle aree dismesse, delle periferie e delle aree interne a le politiche per la loro rigenerazione. Si affronteranno gli aspetti legislativi e quelli relativi ai canali e alle fonti di finanziamento. Si imparerà a trdurre i fabbisogni della comunità in ipotesi progettuali individuando spazi e funzioni per progetti di innovazione. La figura formata sarà inoltre in grado di identificare gli attori da coinvolgere costruendo reti di partner e collaboratori. Verranno inoltre presentate le tecniche di pianificazione e budgeting e le metodologie per un efficace controllo di gestione. Verranno discussi infine gli strumenti per la valutazione e la comunicazione dei risultati ottenuti.

Info e iscrizioni (gratuito): Demetra Formazione



 

scuola-riuso-ferrara

III Edizione della Scuola di Riuso

III Edizione Scuola di Riuso

con Cittadinanzattiva Onlus e Comune di Ferrara, 1-14-15 dic 2018, 11-12-25-26 gen. 2019, c/o Urban Center ferrara

L’Italia è disseminata di beni pubblici e privati inutilizzati, luoghi che raccontano storie di persone e di attività, manufatti che hanno immagazzinato l’energia necessaria alla loro costruzione e che potrebbero essere riutilizzati.

La Scuola di Riuso – un’iniziativa di Cittadinanzattiva in collaborazione con l’associazione di promozione sociale YOUrbanMOB e l’impresa sociale Aniti – nasce per fornire gli strumenti operativi a cittadini, tecnici e amministratori per riusare tali spazi, per impiantare attività produttive, per svolgere servizi rivolti alla comunità, attraverso un percorso formativo fondato principalmente sulla trasmissione di esperienze,  e organizzato per fornire strumenti sulle modalità di individuazione, richiesta, adattamento e gestione del non utilizzato attraverso processi socialmente partecipati ed economicamente sostenibili.

info e iscrizioni: Urban Center Ferrara



 

Città, Riuso, Fare, Giovani, tecnologie, Lavoro creativo, Impresa, Innovazione sociale, Cultura

ricrea festival ferrara

TRE GIORNI DI FESTIVAL A FERRARA
20/22 Ottobre 2017
Un festival a Ferrara sulla rigenerazione urbana e le imprese creative.
Città, Riuso, Fare, Giovani, tecnologie, Lavoro creativo, Impresa, Innovazione sociale, Cultura.
Perché il Festival RiCrea a Ferrara? Città che sta costruendo nuovi modelli di filiera tra economia delle imprese creative, economia della cultura ed economia del turismo culturale, valorizzando le politiche e le pratiche di integrazione dal basso, la creatività e lo spirito di innovazione di molteplici attori sociali ed economici, puntando su un continuo sviluppo della coesione sociale e sulla crescita culturale dei residenti, soprattutto i più giovani, e sull’integrazione dei nuovi arrivati. Per tre giorni, fra la Factory Grisù e Wunderkammer, nel Quartiere Giardino, si avvicenderanno imprese creative, startup innovative, cittadini, artisti, musicisti, esperti di tecnologie digitali e di comunicazione, esperti di politiche urbane, facilitatori e rigeneratori, policy maker.

Città, Riuso, Fare, Giovani, tecnologie, Lavoro creativo, Impresa, Innovazione sociale, Cultura


 

MOME Guiglia, Modena

MOME → Mostra Mercato di Oggetti Artigianali e Riciclati

MoMe - Mostra Mercato degli oggetti artigianali e riciclati
(ed. 7.0)
4 e 5 Luglio 2015, Castello e Centro Storico di Guiglia – Modena

Nei giorni 4 e 5 Luglio 2015, Guiglia ospita la VII° edizione del Mo/Me, Mostra Mercato dedicata alla sostenibilità ambientale, economica e sociale. L’ Associazione Planimetrie Culturali, organizza in collaborazione con il Comune di Guiglia ed il Gruppo Hera di Modena, una vera e propria fiera Nazionale delle autoproduzioni, che mette al centro dell’attenzione il riuso creativo dei materiali di scarto e offre ai visitatori la possibilità di ammirare le nuove idee di coloro che si ingegnano a dare una seconda vita alle cose.  ”Baratto, Riuso, Riciclo, Usato e Turismo responsabile.”

All’interno ed all’esterno del Castello che domina la città di Guiglia, tra le mura e le grandi terrazze del paese, un’appuntamento da “girare”. I ristoranti, con prezzi d’eccezione per l’occasione, cucineranno le loro specialità.
Una tappa obbligata ai confini tra Bologna e Modena nel paese dei famosi Burlenghi, per ciclo/turisti, bikers  e curiosi. Visite accompagnate alla torre del Castello organizzate dalla Protezione Civile. A 6 km si trovano, all’nterno del grande parco,  i Sassi di Roccamalatina, scalabili a corpo libero, tappa obbligata per i turisti del paesaggio.

Sabato Dalle 15 alle 23
Domenica dalle 8:30 alle 23

Durante la Mostra/Mercato, Musicisti itineranti , violini, flauti traversi, hammond ecc…
Scheda-adesione-MOME-7.0 ) – inviare a: info@planimetrieculturali.org
Senza Filtro Sorting for Different Arts Center
MOME Guiglia ModenaMOME Guiglia, ModenaMOME Guiglia, ModenaMOME Guiglia Modena

Artisti / Espositori :

Agnese Bassi, Silvia BragaAlchimia di Ketty Butti Agnese Bassi “Agne Ecò” & Silvia Braga “GreenTopy”. La nostra Bis-giotteria possiede l’energia del materiale originario sommata a quella di chi ha operato per riportarlo nuovamente alla vita. FB

Agnese Gnocco – Giocattoli di legno

Alessandra Demicheli Le casAle Un mondo fantastico di oggetti unici, realizzati a mano, in legno, cartone, cartapesta, tessuti, metalli, resine, paste modellabili. FB

Alessandro Sun Il Legno in Arte L’intarsio o tarsia lignea è un tipo di decorazione che si realizza accostando minuti pezzi di legni o altri materiali di colori diversi. FB

Angela e Agostino Montorsi – Il Dolciaio Matto

Ancora Martina – Bigiotteria con stoffe e materiali di riciclo, borse all’uncinetto

Brunella Tegas I Quadritos Piccoli altari, rigorosamente pagani, in memoria di personaggi di varie epoche e dalle storie più disparate, tutte degne di essere ricordate, raccontate e tramandate. FB

Cabà made in upcycling – Bijoux, oggetti di affezione SITO

Calvio Antonio – Foto incisione

Carlo Umberto Frigo – Pittore scultore, Riciclaggio Creativo

Carlotta – Monili in Metallo

Carnevali Italo ed Elena – Lampade con Legno di Fiume

Donatella Savoia Ceramica e Pelle Gli oggetti della linea Ceramica&Pelle sono progettati da Donatella Savoia e prodotte in collaborazione con Ceramiche artistiche di Marianna Bacchini Faenza, RA. All’oggetto ceramico viene conferito una nuova “veste”, un rivestimento in pelle o pelliccia proveniente da sfridi di lavorazione sartoriale opportunamente selezionati in magazzini di stoccaggio e recupero materiali. SITO

Elena Fabbri – Creazioni con perline

Elisabetta GiorgiJaspal scritto sulla Pelle Accessori unici da indossare.Disegnati e realizzati personalmente con pellami italiani di alta qualità. Possibilità di personalizzare l’oggetto. FB

Enzo Savini – Pittura Ecologica su Tessuto

Franca Pasta di Mais – Oggettistica in pasta di mais

Gabriele AnskaityteGrampy Gabu CRAFTS&PHOTOS /hand-made/clothes/bags/ photos/ videos/and… FB

Gianni Gualtieri

Giorgia Manzitti –

Ivan Ingletto – Creative LizArt. Complementi d’arredo realizzati a mano, perfetta combinazione di arte, arredamento ed ecologia. SITO

Lara Passuti – Bigiotteria, scatole e oggetti da materiali riciclati e in pasta polimerica

Luca Alvisi, SabrinaSpulvraz FB

LuciaDAME.fattoamano recupero, rielaboro, rimescolo. cucio. DAME_fattoamano nasce dal piacere di cucire e creare piccole cose uniche. Utilizzo solo stoffe di recupero o pezze di campionari abbandonati  , lo stesso per i bottoni, le cerniere e… FB

La Bottega di NewRetrò (BS) – Recupero oggetti. FB

Lorena Andreani – Macramè FB

MAGMA Upcycling Design pezzi unici. SITO

Marina Pani – Borse in Jeans

Monica Coppi – Pane speciale con lievito madre e farine macinate con mulino ad acqua

Nadia Moriconi – Bigiotteria in vetro soffiato

Nicoletta Natali – Oggettistica in tessuto e legno

Rita Dall’Olio – Bigiotteria e decorazioni con capsule del caffe’

Rosaria ed Emilia Re-find upcycler, artigiane del riuso creativo. Trasformiamo le materie prime e gli oggetti che ri-troviamo in pezzi unici ed eco-sostenibili. SITO

Simona Bichecchi - MIUMA Bijoux

Stefano Tassinari – Incisore. Lavorazione artistica di ferro, vetro e cuoio.

Stephen Dawson – Birra artigianale

Valeriano Bonettini Valbo – Gioielli Rustici con Pietre Naturali

V.0 – (Bs) Accessori Moda. SITO

Zanni Anna – Feltro e bigiotteria

Attività sportive :

Area Skate per bambini da 4 a 12 anni a cura di Rider’s Academy (UISP)
Insegnamento all’ educazione sportiva. Prove libere assistite. LINK

Area Tessuti Aerei per bambini a cura di La Bà.
prove d’approccio libere e spettacolo di Barbara Vitangeli. LINK

Artisti Musicali itineranti:

DUOBLACK: nasce dalle ceneri del gruppo thrash metal BigBlackButch, su iniziativa di Luca Palazzo (chitarra ritmica, solista e voce) e Giovanni Brandolini (chitarra ritmica, solista e voce).

GIULIANO TEDESCHI Fisarmonicista. vasto repertorio della musica dei più famosi attori francesi con il camoufflage (duo fisarmonica e voce) alla reinterpretazione della musica anni 80 con i camera 80.

VLADIMIRO CANTALUPPI Violinista: eseguirà rielaborazioni personali per violino solo di musiche dalla tradizione popolare dell’est europa e brani propri inediti.

Sabato 4 Luglio Palco centrale Castello
21.00 - Alice Tambourine Lover (psychedelic folk blues) – Go Down Records. FB
22.00 - Miss Patty Miss & The Magic Circle (psych rock) –  Patrizia Urbani: vocals Antonino Stella: guitars Christian Di Maggio: drums & percussions Andrea Bondi: bass, acoustic guit, backvocals Francesco Angelini: piano, hammond  - IRMA Records.  FB
Piazza Marconi ore 21.00 “Voci in festa alla corte di Guiglia” spettacolo delle:
Corali Unite “Valpanaro”, Corale AcCanto al Sasso (Sasso Marconi – Bo), Faith Gospel Choir (Carpi – Mo)

Domenica 5 Luglio:
17.30 o giù di li –  Banda Roncati (Street Band ) FB
Palco centrale Castello 20:00 – Honolulu Swing Il gruppo propone musica jazz-manouche riproponendo i classici di Django Reinhardt e di altri autori famosi oltre a composizioni originali. Pubblicato nel 2012 il primo album autoprodotto “Honolulu Swing”.FB

MOSTRE NEL CASTELLO
BRUNELLA TEGAS – i Quadritos, gli altarini pagani realizzati da Brunella Tegas in memoria di persone che hanno consacrato la loro vita alla follia e al coraggio.
FABIANA IELAQUA – EPICEES – “Venere dentro la Donna” Afrodite, dea dell’amore, della creatività e della bellezza.
GIANLUCA BERNARDINI – Disegnatore grafico e fumettista
SIMONE NOCETTI - INTIMITA’ NELLA FOLLA Proiezioni di scatti di San Francisco, nella Death Valley, Las vegas, Los Angeles e New York

Domenica ore 8:30 Piazza Belvedere e Piazza Marconi, Mercato tradizionale settimanale degli ambulanti di Modena

Laboratori di riciclo creativo a cura dell’Associazione Green-Go

L’esperienza si svilupperà sotto la guida di educatori esperti nella creazione di manufatti concepiti da materiale di recupero; educatori accompagneranno i ragazzi nella progettazione delle fasi necessarie alla realizzazione del prodotto finale. I materiali utilizzati saranno soprattutto legno, per la realizzazione di sedute e portafiori e libri da installare nel piccolo chiostro della biblioteca: il materiale sarà pronto per l’assemblaggio in loco, senza l’utilizzo di macchinari elettrici e pericolosi; la plastica, come contenitori di saponi o altri oggetti simili, utili ad esempio nella costruzioni di portapenne: l’utilizzo di materiale plastico potrà essere inoltre destinato alla realizzazione di piccoli automi personalizzabili; scatole di biscotti o cereali facili da modificare in cornice fotografiche.
Al termine dei laboratori, l’associazione GreenGO donerà alla biblioteca del Comune di Guiglia una serie di libri recuperati tramite una delle attività istituzionali dell’associazione messe in atto sul territorio bolognese. FB


Vitto e Alloggio convenzionati MOME:
Stand Gastronomico del Volontariato locale - Specialità tigelle e crescentine Aperitivi/degustazioni con prodotti del territorio
La Mercantiniera (Aderenti Genuino Clandestino) Street Food MO
La Lanterna – Albergo Ristorante La Lanterna, Piazza J. Cantelli 8 , Guiglia, MO  Tel. 059 792444 SITO
Locanda Sbrigati Piazza Belvedere 3/a Guiglia, Mo. 059 792551  SITO
La Santina, Via Monte 2, Roccamalatina, Mo. Tel: 059.746003 (Albergo Ristorante) La struttura può essere l’ideale base di appoggio per visitare un territorio che in pochi chilometri passa dalla pianura alla montagna, attraversando zone collinari e premontane particolarmente ricche dal punto di vista naturalistico.

MOME  Guiglia, Modena, 4 e 5 Luglio 2015


 

SIAMO NOI - Planimetrie Culturali

SIAMO NOI – TV2000

SIAMO NOI, il nuovo programma del pomeriggio in onda alle 15.25. Condotto da Gabriella Facondo e Massimiliano Niccoli, proverà a mettere la televisione al servizio di un progetto di interazione e di condivisione attraverso il quale raccontare e far emergere il valore e la vitalità di un’Italia che non si limita a denunciare carenze e problemi, ma che si mette in gioco per trovare soluzioni…

DIRETTA TV:
Giovedì 18 Dicembre 2014 : Il “riuso degli spazi dismessi e inutilizzati”

Ospite in studio da Bologna l’Associazione Planimetrie Culturali


SIAMO NOI - 18 dic. ore 15:30

Tv2000, digitale terrestre canale 28, satellite al canale 140 SKY e in streaming su www.tv2000.it


 

Riciclaggio Urbano Bologna

proposta legge “Bonifiche Culturali Temporanee”

“Riappropriarsi dei luoghi abbandonati, riprendere possesso del territorio e della città equivale ed essere protagonisti del presente. Riappropriarsi delle aree verdi abbandonate e delle tante strutture fatiscenti per dare loro una seconda vita e un’altra possibilità. Mettere in pratica quelle idee che in tanti sbandierano dietro ad una tastiera sui social network, ma che rischiano di restare soltanto delle bellissime incompiute.”

report ad oggi, Lunedi 19 Maggio 2014

Siamo lieti di confermare un incontro tra Planimetrie Culturali e l’ Amministrazione Pubblica di Bologna in preparazione di un Seminario per la proposta di legge sulle “bonifiche culturali” di tipo temporaneo.Il problema dell’inquadramento legale e strutturale delle “Bonifiche Culturali” attive oramai in tutta Italia, è un ostacolo da superare per rendere la pratica di Riciclo Urbano “veloce e sicura” al passo con la mutazione economica ed urbanistica delle nostre città. giovedì 29 maggio 2014.

Il giorno 21 febbraio 2014, l’Ass.zione Planimetrie Culturali invitava la città all’aperitivo conoscitivo che portava come odg “l’uso temporaneo di spazi in disuso”. L’obiettivo è quello di rendere possibile l’utilizzo temporaneo di spazi dormienti che creano disagi e subiscono danni dovuti dal tempo e dalla non curanza. Presso il Centro Differente Senza Filtro di Bologna.

Il giorno 6 Marzo 2014, Werther Albertazzi (Presidente dell’ Associazione Planimetrie Culturali), portava in Udienza Conoscitiva Consigliare il problema della mancanza di una legislatura mirata al riuso temporaneo di immobili in disuso da destinare ad Attività di aggregazione sociale, culturale ed artistica come da disposizioni del Decreto Valore Cultura approvato dal Governo ma carente di specifiche.

Il Giorno 8 Maggio 2014, si è formato un tavolo tecnico che  si è confrontato con l’ Associazione Planimetrie Culturali.

Elia De Caro (studio legale di supporto), Cathy La Torre (consigliera comunale), Francesco Errani (consigliere comunale), Luca Vandini e Annalaura Ciampi ( Architetti di Stada), Paola Capriotti (collaboratrice Dott. Giuseppe Piperata, IUAV – Dipartimento di progettazione e pianificazione in ambienti complessi), Valerio Monteventi (Giornalista sociale) e Werther Albertazzi (PlaQ) Con il supporto di Donato di Memmo (Responsabile Semplificazione Amministrativa – Affari  Istituzionali, Decentramento e Città metropolitana), Giovanni Ginocchini (Urban Center Bologna), Valentina Morigi (Assessora Ravenna – Patrimonio, Aziende Partecipate, Partecipazione, Politiche Giovanili, Cooperazione Internazionale

Il giorno 15 Maggio 2014, l’ Associazione riceve l’invito dall’ Amministrazione Pubblica di Bologna a portare il tavolo di sviluppo dell’ “Uso Temporaneo degli immobili in disuso” negli Uffici presso il Settore Area Affari Istituzionali e Quartieri per giovedì 29 maggio 2014.

➼ Il giorno 21 Maggio 2014, la Segreteria Tecnica del PSM (Piano Strategico Metropolitano) accetta la partecipazione al Tavolo e prenota la Sala degli Orologi di Palazzo d’Accursio

“Ci abbiamo pensato subito dopo il confronto con la Questura, il 30 Novembre 2013, stiamo spingendo per ristringere i tempi, ma ora, con la partecipazione del PSM le possibilità di arrivare al Ministreto sono concrete” wth

A conoscenza del Sindaco Virginio Merola dall’ Assessore Matteo Lepore, si incontrano:

COMUNE DI BOLOGNA :
Giovanni Ginocchini (Urban Center Comune di Bologna),

Donato Di Memmo (Responsabile Ufficio Promozione della cittadinanza attiva – Comune di Bologna).

PROMOTORI :
Albertazzi Werther > presidente Associazione Planimetrie Culturali

SUPPORTO:

Cathy La Torre > Consigliera Comunale di Bologna.

Elia De Caro > Studio legale di sostegno all’ Associazione Planimetrie Culturali

Francesco Errani >  Consigliere Comunale di Bologna.

Segreteria Tecnica PSM

TAVOLO DI SVILUPPO :

Andrea Martinelli > Consulente legale di Planimetrie Culturali

Giuseppe Piperata > Professore associato, settore scientifico-disciplinare. Diritto amministrativo. Dipartimento di Progettazione e pianificazione in ambienti complessi – Università Iuav di Venezia

Isabella Inti >  Referente Tempo Riuso (MI)

Luca Vandini > Architetti di Strada  È composta da architetti, ingegneri, urbanisti, esperti di diritti umani, di comunicazione, di partecipazione, di sostenibilità energetica ed ambientale. (FE)

Luciano Vecchi > Consigliere Regione Emilia Romagna

Patrizia Boccia >  Esperta della contrattualistica in merito agli spazi dismessi.  Spazio Grisù (FE)

Stefano Brugnara > Presidente Arci Bologna

Valentina Morigi >  Assessora. Bilancio, Patrimonio, Aziende Partecipate, Decentramento, Partecipazione, Politiche Giovanili, Cooperazione Internazionale. (RA)

Valerio Monteventi > Giorrnalista Sociale

A PRESTO I NUOVI AGGIORNAMENTI, Buona Settimana a voi tutt*…


 

Tavolo Creativo Proposta legge “Bonifiche Culturali”

Tavolo Creativo Proposta legge “Usi temporanei” di spazi in disuso

Giovedi 8 Maggio 2014 c/o Senza Filtro, Via Stalingrado 59, bologna.

Il giorno 21 febbraio 2014, l’Ass.zione Planimetrie Culturali invitava la città all’aperitivo conoscitivo che portava come odg “l’uso temporaneo di spazi in disuso”.

L’obiettivo è quello di rendere possibile l’utilizzo temporaneo di spazi dormienti che creano disagi e subiscono danni dovuti dal tempo e dalla non curanza.

Crediamo che una defiscalizzazione, una burocrazia semplice e specifica nella temporaneità, possano essere i fattori principali per rendere possibile il riuso urbano per le forme sociali ,  associative, comitati e gruppi di cittadini.

I giovani potranno essere i primi beneficiari della legge in proposta, lo stato offrirebbe “spazi in uso temporaneo gratuito” in cui i ragazzi potranno in e re-inventarsi in progetti e studi creando anche piccole attività autoredditizie. Non meno i piu grandi, rivalutare il piccolo artigiano che con “pratiche semplici” ed uno spazio gratuito, oltre a custodire e mantenere l’immobile potrà arrotondare in attesa della pensione (?).

A SEGUITO DEL PRIMO INCONTRO, si è formato un tavolo tecnico che l’ 8 Maggio 2014 si è confrontato con Planimetrie Culturali.

PRESENTI:

Elia De Caro (studio legale di supporto), Cathy La Torre (consigliera comunale), Francesco Errani (consigliere comunale), Luca Vandini e Annalaura Ciampi ( Architetti di Stada), Paola Capriotti (collaboratrice Dott. Giuseppe Piperata, IUAV – Dipartimento di progettazione e pianificazione in ambienti complessi), Valerio Monteventi (Giornalista sociale) e Werther Albertazzi (PlaQ) Con il supporto di Donato di Memmo (Responsabile Semplificazione Amministrativa – Affari  Istituzionali, Decentramento e Città metropolitana), Giovanni Ginocchini (Urban Center Bologna), Valentina Morigi (Assessora Ravenna – Bilancio, Patrimonio, Aziende Partecipate, Decentramento, Partecipazione, Politiche Giovanili, Cooperazione Internazionale)

REPORT:

1 > Preparare un secondo appuntamento tecnico allargato all’amministrazione Regionale.

2 > Alla presenza del MIstro – Trattare il tema costruendo un convegno nazionale a Bologna interrogandoci e confrontandoci con le realtà che già da tempo lavorano sul riuso urbano.

Aggiorneremo la rete il prima possibile e chiediamo a chiunque abbia consigli ed esperienze utili al percorso che stiamo iniziando di contattarci….

buon fine settimana a tutt*…


 

logo quartiere San Vitale Bologna

Utilizzo Spazi Temporaneamente in DIsuso, serve una legge Nazionale

Venerdì 21 febbraio 2014, ore 19:00, Via Stalingrado 59, Bologna
c/o Senza Filtro > Sorting For Different Arts Center.
PLANIMETRIE CULTURALI con il Patrocinio del Quartiere San Vitale

aperitivo creativo: Utilizzo Spazi Temporaneamente in DIsuso

azioni cittadine di riciclaggio urbano

APERITIVO CREATIVO

Planimetrie Culturali e la rete Senza Filtro > Sorting For Different Arts Center
ti invitano a partecipare al primo incontro pubblico
dedicato al tema del “Riciclo Urbano Temporaneo”
………………..

Intervengono:

Patrizia Boccia – Esperta della contrattualistica in merito agli spazi dismessi. (Spazio Grisù – Ferrara)

Werther Albertazzi – Presidente di Planimetrie Culturali (Associazione capofila della rete Senza Filtro)

Miguel Gatti – Ass.zione El Garaje (rete Senza Filtro)
Produzioni video

Francesca Peirotti – Ass.zione Our Way (rete Senza Filtro)
produzione mappa Use-it gestione Ostello giovani viaggiatori

Modera Fernando Pellerano, giornalista del Corriere di Bologna

Parte da Bologna la richiesta di una nuova legge “giovane, veloce e all’avanguardia” per la tutela del nostro territorio, cercando la partecipazione di tutte le Regioni italiane per rispondere a quella che è a tutti gli effetti una esigenza Nazionale. Primo appuntamento aperto verso una proposta di legge che riconosca e agevoli il percorso o la costruzione di progetti, associazioni, start up e piccoli artigiani che riutilizzano temporaneamente (3 anni) spazi in disuso.

Sono benvenuti tutti coloro che intendono contribuire con i propri problemi, saperi e consigli inerenti all’attività di riciclaggio urbano temporaneo per formare il tavolo operativo che costruirà la prima bozza da presentare alla Regione Emilia Romagna in primis e presso il Ministero dei beni e delle attività Culturali e del Turismo al più presto.

Crediamo sia l’occasione per riconoscere i tanti vantaggi che possono derivare “aprendo le città” a questa tipologia di esperienze. Spazi creativi e posti di lavoro, progetti partecipati con i residenti e integrazione sociale in un contesto di riciclaggio edilizio contrastando la cementificazione e l’abbandono urbano.

Per info e adesioni al tavolo: info@planimetrieculturali.org
Per firmare la petizione: http://chn.ge/1h2oQGO
regolarizzi-la-gestione-di-spazi-dismessi-attraverso-la-bonifica-culturale-temporanea


 

AMARCORD SENZA FILTRO

AMARCORD Live Concert

Domenica 24 Novembre 2013, Bologna, It.
Senza Filtro, Via Stalingrado 59, Ingresso libero con tessera.

AMARCORD LIVE CONCERT

Ore 15:00 Area Street Sport, Bilgiardini e Ping Pong
Ore 19:00 Spazio Tilt (Flippermania)
Salotto Space
Osteria Sociale
Live Concert ore 20:30

AMARCORD

Gli Amarcord, storica formazione di Bologna, hanno alle spalle 4 album “Vorrei dirti di più” (1996) “Il viaggiatore degli astri” (2002) “L’amore non ha regole” (2008) “Nuovo medioevo” (“2012) e un d.v.d. “Amarcord live al Teatrino Degli Illusi” (2012) sono un organico di 9 elementi composto da :

Igor Macchia: Voce solista , Pianoforte

Fabrizio Luca: Batteria, Percussioni

Davide Blandamura: Basso, Cori

Alfeo Pacher: Fisarmonica, Cori

Vince Pastano: Chitarre, Cori

Luca Boero: Tastiere, Cori

Marco Zanardi: Saxofoni, Clarinetti, Cori

Riccardo Pittau: Tromba, Cornetta, Flicorno, Trombino barocco

Giuseppe Lastella: Trombone, Bombardino

Planimetrie Culturali presenta

Amarcord Live Concert

Domenica 24 novembre ore 20.30

Domenica 24 novembre alle ore 20.30 Planimetrie Culturali, presso lo spazio Senza Filtro (via Stalingrado 59 – Bologna), guiderà il pubblico in un viaggio musicale attraverso le atmosfere oniriche del cinema felliniano con il live dell’orchestra Amarcord, ensemble bolognese capace di fondere sonorità balcaniche con il jazz dixieland.

La band è composta da un organico di 9 elementi: Igor Macchia (voce solista, pianoforte), Fabrizio Luca (batteria, percussioni), Davide Blandamura (basso, cori), Alfeo Pacher (fisarmonica, cori), Vince Pastano (chitarre, cori), Luca Boero (tastiere, cori), Marco Zanardi (saxofoni, clarinetti, cori), Riccardo Pittau (tromba, cornetta, flicorno, trombino barocco), Giuseppe Lastella (trombone, bombardino).

Il quinto album della band, “Gente in ombra”, nasce come un omaggio a 10 personaggi che fanno parte della vita quotidiana di ognuno di noi, e proprio per questo destinati a passare inosservati sui libri di Storia: il disco racconta le storie di persone semplici attraverso suoni ricchi di strumenti, voci e note.

BIO: Gli Amarcord, storica formazione di Bologna, ha alle spalle cinque album: “Vorrei dirti di più” (1996), “Il viaggiatore degli astri” (2002), “L’amore non ha regole” (2008), “Nuovo medioevo” (“2012), “Gente in ombra” (2013), e un d.v.d., “Amarcord live al Teatrino Degli Illusi” (2012).

Inizio Concerto: 20.30

Ingresso libero con tessera Senza Filtro obbligatoria

Senza Filtro – la città dentro la città – è aperto tutti i giorni dalle ore 15 alle ore 22 (lunedì chiuso mentre durante il weekend ospita eventi serali) con le seguenti attività: Area sportiva ST59 (parkour, skate, tessuti aerei, roller blade); Area biliardini e Ping Pong; lo spazio dedicato al benessere di Relax Hand Made; il Museo del Flipper a cura di Tilt; Tava Tava: corso di formazione per dj a ingresso gratuito (ogni domenica dalle 16 alle 20); lo spazio mostre a cura di VVVB; laboratori di scrittura a cura di Seminaria, corsi di fotografia a cura di Piccolo Formato; laboratorio di eco-design a cura di Green-Go; laboratorio di teatro a cura di Humi, lo Spazio Tata curato da Interzona42, lo studio di produzione audio-video El Garaje. Inoltre presso Senza Filtro si può dormire grazie ad Our Way, l’Ostello gestito da Use-it per i giovani viaggiatori; mangiare presso l’Osteria Sociale e bere una birra o un caffè all’interno del Bar gestito da PlaQ o presso la Caffetteria gestito da Fuoricampo.

www.planimetrieculturali.org

FACEBOOK: Senza Filtro > Sorting for Defferent Arts Center

Senza Filtro Sorting for Different Arts Center

.


 

NOHAYBANDATRIO + JONOTRUCUPAS live

AREA51 presenta NOHAYBANDATRIO + JONOTRUCUPAS live@SENZA FILTRO
Venerdi 15 Novembre 2013, Via Stalingrado 59, Bologna, It.

Dopo l’eccellente concerto dei Sycamore Age, è finalmente arrivato il momento dei Nohaybandatrio! Reduci da 25 date in 30 giorni negli USA sono pronti a regalarci un live mozzafiato come solo loro possono e sanno fare. E da trio sono diventati da poco un duo: Emanuele Tomasi alla batteria e Fabio Recchia alla chitarra, basso e synth…contemporaneamente!

Qui non si parla di saper suonare bene uno strumento, ma di veri e propri virtuosismi…IMPERDIBILE!

Apre la serata un giovanissimo trio (sì loro sono davvero in tre…ma hanno tutto il tempo di crescere ;)  …JONOTRUCUPAS, italo-catalani, pronti a sorprendere e ad incuriosire oltremisura.

Prima e dopo il concerto dj-set Madesi in compagnia di MorraMc direttamente da Class (Radio Città del Capo)

Serata in collaborazione con l’associazione culturale Greengo!

Ingresso libero con tessera

Live starts 22.30

Prossimo appuntamento > 13 Dicembre Démodé

NOHAYBANDATRIO

“Un’esperienza. Fuorviante, libera da preconcetti, disordinata nelle sue regole, lineare nel suo pensiero…amano la musica quanto un sax ama “favoleggiare” nell’aria. Cosa suonano? Post-rock, funky, jazz, hardcore, progressive e rumori di fondo annessi. Inutile cercare di capire, quando stai per afferrarli, loro sono già oltre la siepe.” Matteo Chamay, Rockerilla.

Gli Zu sono veterani e caposcuola, gli Squartet sono degni allievi (anche se per ora sono meglio dal vivo che su disco); ma Nohaybandatrio è ben sulla strada di andare perfino oltre, grazie al senso per la scorrevolezza di cui prima.”

Damir Ivic – Il Mucchio.

“Eccoci alle prese con una di quelle band sanamente eclettiche che fanno della tecnica e della libertà stilistica il loro punto di forza, riuscendo ad ampliare il concetto di musicista ma soprattutto quello di polistrumentista […] una semplicità che lascia di stucco.”

Giuseppe “Pepe” Carpitella, Rocksound.

Cominciamo subito dalla peculiarità di questo ensemble jazz noise: sono un trio, ma di strumenti se ne distinguono sei. Contemporaneamente. Senza sovraincisioni. Possibile? Si,…il risultato è spiazzante.”

Daniele Bergesio, World Music Magazine.

Nohaybandatrio è un progetto che nasce nel 2004 dall’incontro tra Fabio Recchia (basso e chitarra suonati contemporaneamente), Marcello Allulli (sax e live electronics) ed Emanuele Tomasi (batteria e percussioni).

Dal 2000 Recchia inizia a fondere l’elemento elettronico con quello acustico, mettendo a punto un set che gli dà la possibilità di interagire con tanti ospiti differenti, di campionarli in tempo reale e processarli live, affacciandosi così, con le sue esibizioni, ad ambiti classici e jazzistici in cui regna l’improvvisazione (suona insieme a Fabrizio Bosso, Paolo Damiani, Katia Labèque, Giovanni Sollima, Viktoria Mullova, Marco Siniscalco, Gianluca Petrella, Alessandro Baricco e tanti altri).

In questo territorio conosce Marcello Allulli, sassofonista e compositore di grande esperienza che ha diviso e divide il palco con diversi dei più effervescenti personaggi della scena jazz. Suona, tra i tanti, con Dave Binney, Antonello Salis, Ares tavolazzi, Tony Scott, Michele Rabbia, Fabrizioi Bosso, Glauco Venier, Ferenc Nemeth. Allulli utilizza spesso l’elettronica per modificare il suono del suo sax, terreno fertile questo per la formazione del duo di improvvisazione radicale “MrGreeks”. Recchia partecipa al progetto grind “Inferno” con cui si catapulta nell’ambiente della musica estrema. Partono collaborazioni con gruppi come Zu, Brutopop, Black Engine, Damo Suzuki, Assalti frontali.

È proprio attraverso la collisione con le realtà più noise e hardcore della scena romana che spunta Emanuele Tomasi. Noto per aver distribuito scariche adrenaliniche frullando ritmiche come batterista degli storici Flu! e al fianco di Elisa Abela con Joe Lally (Fugazi), Tomasi è attualmente impegnato anche con il Tie Trio (insieme ad Antonio Jasevoli e Adriano Lo Giudice) che recentemente ha registrato un disco all’Auditorium Parco della Musica di Roma con la collaborazione di Antonello Salis, dello stesso Marcello Allulli e di David Barittoni.

Nasce così il Nohaybandatrio, concentrato esuberante delle diverse influenze dei tre musicisti: si spazia dal post rock al funky passando per il math rock, dal rumorismo al jazz, dall’hardcore al prog senza mai perdere di vista l’elemento armonico. A condire il tutto l’uso simultaneo di batteria e percussioni, di basso e chitarra, di sax e live electronics, e la lettura trasversale del suono, del tutto peculiare, che la rende un’esperienza imperdibile.

LINKS

www.megasoundrecords.com/nhbt.html

https://www.facebook.com/Nohaybandatrio

www.youtube.com/user/Nohaybandatrio

www.reverbnation.com/nohaybandatrio

JONOTRUCUPAS  EXPLOSIVE ACOUSTIC FOLK-ROCK POWER TRIO. Flute, saxophone, guitar, percussions & vocals.

JONOTRUCUPAS nasce a Firenze nel febbraio del 2012 dall’unione di due musicisti di Barcellona e un italiano. Il batterista Jaume Parera, il flautista e cantante Miquel Martínez e il chitarrista Luca Palazzo.

Lo stile dei JONOTRUCUPAS è difficile da etichettare perché tende alla miscela e alla sperimentazione. Con un formato acustico e atipico, i componenti combinano le loro composizioni con covers. I pezzi originali sono principalmente strumentali, e le covers vanno dal reggae al rock, dalla rumba alla bossa nova, dal flamenco al gipsy jazz. Jonotrucupas è l’unione di tre musicisti che cercano il punto d’incontro tra la tecnica ed il sentimento. Partendo da queste premesse, Jonotrucupas fa un viaggio attraverso il virtuosismo di Rodrigo y Gabriela, la forza di Metallica, il carisma di Bob Marley e la poesia di De André.

AREA51 è il primo spazio live radiofonico per nuove realtà musicali, alla ricerca di spiccate sensibilità artistiche e contenuti innovativi.

Il programma si articola in monografie dedicate agli artisti selezionati, che presentano in radio un live di circa 30 minuti, a cui segue un vero e proprio talk-show con i protagonisti della puntata.

Autore e conduttore è Madesi.

Giunto all’ottava edizione, AREA51, in onda dagli studi di Radio Città del Capo (Bologna), si estende alle principali radio del circuito Popolare Network: Radio Popolare (Milano), Controradio (Firenze), Radio Popolare Roma, Radio Popolare Salento (Lecce-Taranto), Radio Tandem (Bolzano).

Blog: www.areablog51.wordpress.com

Mail: area51@popolarenetwork.it

Facebook: https://www.facebook.com/area51ILprogrammaradiofonico